“No more violenza”: appello alla politica italiana

infosannio

Centocinque femminicidi dall’inizio del 2010, e il governo tace. Una donna viene ammazzata ogni due giorni, centinaia subiscono uno stupro o rimangono vittima di stalking, eppure è difficile consegnare dati certi poiché l’Italia, a differenza di molti Stati europei, non ha mai approntato un sistema di rilevazione sulla violenza contro le donne.
Per dare risalto politico e mediatico a questo fenomeno è nata la campagna No More Violenza, promossa dalle associazioni che da sempre si occupano di violenza di genere e che ora chiedono un incontro con il premier Mario Monti per sollecitare l’esecutivo a prendere misure urgenti per mettere al passo il nostro Paese con il resto del mondo occidentale.

«Il potere politico e istituzionale sottovaluta enormemente la gravità del fenomeno», afferma Vittoria Tola, presidente dell’Udi: «Chiederemo una revisione del Piano nazionale antiviolenza, varata con molta difficoltà nel 2011 e rimasto in parte non attuato. Abbiamo bisogno…

View original post 248 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: